Travel tips

13 tendenze di viaggio per il 2021

Il 2021 sarà l’anno del ritorno ai luoghi del cuore, ma anche del turismo lento, di precisione e all’insegna della flessibilità. Le persone andranno alla ricerca di luoghi memorabili ed esperienze uniche, prediligendo ancora l’aria aperta e le mete di prossimità.

Come si viaggerà nel 2021?

La domanda che ogni viaggiatore si pone da mesi è solo una: quando si potrà tornare a viaggiare?

Nella speranza che i nuovi vaccini e le misure di contenimento della pandemia ci permettano al più presto di prenotare di nuovo un volo, c’è un’altra domanda che dovremmo porci: come si viaggerà nel 2021?

Perché sì, il coronavirus ha cambiato moltissimi aspetti della nostra vita, e cambierà (almeno per un po’) anche il nostro modo di viaggiare.

Quali sono dunque le nuove tendenze di viaggio per il 2021? Come saranno i viaggi post-coronavirus?

Ho raccolto in questo articolo una selezione dei risultati più interessanti di diversi studi italiani e internazionali. Seguimi per scoprire le 13 tendenze di viaggio che guideranno le scelte dei viaggiatori nel 2021!  

1.    Ritorno ai luoghi del cuore

Dopo un anno in cui siamo stati impossibilitati a spostarci e abbiamo vissuto nell’ansia e nella paura, abbiamo ora desiderio di tornare nei posti del cuore. Le mete conosciute e che abbiamo già amato ci garantiscono la certezza di una vacanza senza alcuna delusione (che diciamocelo, nel 2020 ne abbiamo già avute abbastanza), ci fanno sentire al sicuro e ci permettono di godere di una sensazione di pace e di comfort. Per staccare dopo un anno complicato, molti di noi non vorranno affrontare lo stress dell’organizzazione di viaggi esotici e fuori dalla propria comfort zone, preferendo la certezza di luoghi felici e familiari, magari proprio da visitare con le persone che amiamo.

Veduta della città di San Francisco
San Francisco, dove ho vissuto un anno, è uno dei miei posti del cuore

2.    Spuntare la lista dei desideri

Se da un lato ci sarà chi preferirà posti già visti e amati, dall’altro ci sarà anche chi dovrà sfogare la voglia repressa di viaggi, andando a spuntare quante più mete possibili dalla propria bucket list.

Con quasi un anno a disposizione per sognare e programmare il prossimo viaggio, è in particolare la generazioni dei più giovani (18-24) che non vede l’ora di iniziare a spuntare la propria lista dei desideri.

Ragazza che scrive la sua lista dei desideri per i viaggi
Chi non ha una bucket list di viaggio?

3.    Turismo esperienziale e “lento”

Un trend di viaggio già in crescita negli ultimi anni, ora più che desideriamo vivere emozioni ed esperienze uniche, piuttosto che accontentarci di visitare monumenti e opere d’arte. Molti di noi preferiranno un turismo “lento”, fatto di camminate, percorsi in bici o itinerari di più giorni per un numero limitato di mete. Vogliamo assaporare ogni attimo come se fosse l’ultimo, senza la frenesia di dover raggiungere la prossima destinazione.

Uno stagno a Shanghai
Quando mi sono fermata 2 settimane a Shanghai ho scoperto la città con occhi diversi

4.    Fughe all’aria aperta

Dopo mesi chiusi in casa, soprattutto chi vive nelle grandi città ha un naturale desiderio di contatto con la natura. Tutti noi siamo ora più in grado di apprezzare un picnic in un campo, una passeggiata in montagna o semplicemente un pomeriggio in giardino. Il desiderio di visitare mete bucoliche e naturali spesso coincide anche con il rispetto del distanziamento sociale, che spinge molti a raggiungere mete poco battute e frequentate.

Ragazza di spalle in un prato che guarda le montagne

5.    Crociera che passione

Contrariamente a quanto si possa pensare, l’interesse per le crociere è un trend di viaggio che sta aumentando per il 2021, soprattutto quando si parla di crociere brevi. Saranno le numerose offerte disponibili, ma anche il ligio impegno delle compagnie di crociere nell’implementare nuove misure e tecnologie per garantire la sicurezza dei propri ospiti. L’idea di avere a disposizione un’enorme nave con la metà dei passeggeri potrebbe inquietare qualcuno, ma garantisce sicuramente maggiore relax e servizi più esclusivi!

Se anche tu sei tra i fan delle crociere, Costa Crociere ha da poco pubblicato il suo catalogo 2021/2022.

Poppa di una nave da crociera con piscina
La mia prima crociera nel Mediterraneo nel 2008, un’esperienza che consiglio a tutti

6.    La tranquillità di affidarsi agli esperti

Il timore che qualcosa possa andare storto c’è. E come potrebbe essere diversamente, dopo tutto quello che abbiamo passato! E’ naturale sentirci più tranquilli ad acquistare pacchetti di viaggio completi, affidandoci ad esperti che si facciano carico di qualsiasi problema insorga, ma che ci possano anche consigliare su mete sicure o alternative.

In parallelo, aumenta il numero di viaggiatori che sente la necessità di assicurare i propri viaggi da eventuali annullamenti o che preferisce soluzioni di maggiore flessibilità.

Una ragazza aspetta il suo volo seduta in aeroporto con davanti una piccola valigia
La garanzia di un viaggio tranquillo è qualcosa da non sottovalutare nel 2021

7.    Sostenibilità al centro

Un’altra tendenza già in crescita prima dell’avvento del coronavirus è l’attenzione alla sostenibilità anche quando siamo in viaggio. Siamo sempre più consapevoli dell’impatto che i nostri viaggi possono avere sul mondo, e l’attenzione ad un turismo responsabile si è ulteriormente consolidata durante la pandemia.

Le persone preferiscono affidarsi a compagnie che mostrano una maggiore attenzione all’ambiente e che si sono mostrate attive nel supportare le popolazioni e l’economia locali. Anche la scelta delle destinazioni ricadrà su quelle che incarnano i valori dell’economia circolare e della sostenibilità, accogliendo i turisti senza perdere l’armonia e il rispetto delle tradizioni e popolazioni locali.

Il periodo di lockdown ci ha mostrato i rapidissimi miglioramenti di cui hanno giovato l’aria, l’acqua, le spiagge e la natura in generale in assenza dell’uomo. Al tempo stesso ci ha mostrato le enormi difficoltà affrontate dai paesi che vivono di turismo, rendendoci un po’ più desiderosi di dosare con attenzione il nostro impatto (positivo e negativo) sulle mete dei nostri viaggi.

Una mano stringe e rompe una bottiglietta di plastica
Sempre più persone sono attente alla sostenibilità anche in viaggio

8.    Viaggi di prossimità

Inutile dirlo, in attesa di poter viaggiare davvero ci accontenteremo di esplorare le nostre città e i loro dintorni. Che poi spesso non hanno nulla da invidiare alle mete più lontane! Volenti o nolenti, avremo modo di visitare quei paesi e scoprire quelle tradizioni che per anni abbiamo ignorato nonostante fossero ad un tiro di schioppo.

Prosegue dunque il trend iniziato quest’estate delle mete facilmente raggiungibili, della scoperta dei piccoli borghi nella nostra regione o delle città d’arte a poche ore da casa.

Per una volta non possiamo proprio lamentarci di essere italiani!

Gli edifici del borgo di Tellaro sul mare
Tellaro, uno dei tanti splendidi borghi della Liguria

9.    Mezzi di trasporto sicuri

Avremo tutti un occhio di riguardo un più per la sicurezza dei mezzi di trasporto da un punto di vista di distanziamento e di igiene. Per molti la “sicurezza” riguarda anche la garanzia che il viaggio avvenga o di essere rimborsati in caso contrario. Per questi motivi molti viaggiatori potrebbero ancora preferire i viaggi in auto, dove il mezzo è limitato al proprio nucleo familiare e non è prevista alcuna spesa da sostenere in anticipo.

Ragazzo e ragazza in una macchina spider in Toscana
Una foto del mio on the road in Toscana

10. Turismo di precisione

Il turista tipo del 2021 programmerà tutto con precisione, avendo grande cura dei dettagli e andando alla ricerca di esperienze uniche e memorabili. La qualità dell’esperienza diventa fondamentale, a scapito della quantità, dando maggiore importanza a ciò che un luogo permette di vivere piuttosto che al luogo in sé.

La necessità e il desiderio di programmare con precisione il prossimo viaggio nascono dall’abbondante tempo che abbiamo avuto per sognare e ideare la prima vacanza post pandemia, ma anche dal desiderio che tutto fili liscio come l’olio.

Una cartina su un tavolo e due persone che organizzano il prossimo viaggio
In questo 2020 molti hanno pianificato e sognato le prossime mete

11. Condivisione smart

I più smart tra noi avranno desiderio di condividere il loro ritorno al viaggio. Si andrà alla ricerca di posti unici e creativi, che invoglino alla condivisione di mete non banali. L’uso dello smartphone sarà sempre più centrale, non solo per realizzare ricordi permanenti dei nostri viaggi, ma anche per organizzare i nostri itinerari e accedere a servizi e attività locali. Le mete turistiche si stanno attrezzando per fornire sempre più un servizio di accoglienza digitale, modalità che permette anche di ridurre assembramenti e contatti.

Schermo dell'iphone con aperto instagram
Condividere le proprie esperienze è per molti un must

12. Last minute e flessibilità

L’elevato livello di incertezza che ancora governa le nostre vite ci obbliga a fare programmi last minute, che garantiscano flessibilità in caso di imprevisti. Quanti di noi acquisterebbero oggi un biglietto aereo senza la garanzia di rimborso se la situazione dovesse peggiorare?

Ma flessibilità significa anche scegliere mete che possano rappresentare una destinazione di vacanza per alcuni giorni, per poi trasformarsi in postazione smart working e permettere ai fortunati del lavoro agile di beneficiare ancora qualche giorno dell’aria aperta e del distacco dalla città.

Schermo delle partenze di un aeroporto
Quello del last minute sarà un trend di viaggio in crescita nel 2021

13. Viaggi di lusso

Dopo mesi chiusi nelle nostre case, i più abbienti di noi punteranno a destinazioni di massimo comfort, dove anche un’eventuale quarantena non sembra essere poi così male. Secondo i dati più recenti raccolti dall’International Luxury Travel Market, a guidare questo trend saranno i Millennials con maggiore potere d’acquisto (perché sì, i primi Millennials sono ormai neoquarantenni).

Yacht attraccato al porto

Le mete preferite dagli italiani per il 2021

Quindi dove vogliono andare in vacanza gli italiani nel 2021?

Le recenti ottime notizie sulla disponibilità dei vaccini ci permettono per la prima volta da quasi un anno di pensare alle prossime destinazioni con maggiore concretezza. Qualunque sia la tendenza di viaggio che vorremo sposare nel 2021, non ci sono dubbi che la ritrovata libertà di spostamento renderà unico e speciale il nostro prossimo viaggio.

Alcune destinazioni sembrano però essere più agognate di altre, e secondo i dati relativi alle ricerche e alle prime prenotazioni effettuate su Volagratis.com, queste sono le 10 mete più sognate dagli italiani per il 2021:

  • Maldive: l’acqua cristallina delle Maldive attira i nostri connazionali: 1 su 10 ha cercato offerte per questa meta. Non stupisce se si pensa che queste isole paradisiache coniugano il desiderio di aria aperta, di comfort e di turismo “lento”.
  • Mar Rosso: Hurghada registra l’11% del totale dei pacchetti volo+hotel già bloccati, ma anche destinazioni come Sharm El Sheikh e Marsa Alam suscitano grande interesse. Anche qui identifichiamo uno dei trend di viaggio del 2021, essendo il Mar Rosso un posto del cuore per molti italiani.
  • New York: nonostante la situazione incerta causata dalla pandemia, la Grande Mela resta un evergreen insormontabile, e i voli acquistati per raggiungerla sono già il 2% del totale. Anche questo un posto del cuore? Io sono stata moltissime volte, eppure sogno di tornarci a Natale 2021!
  • Tokyo: con il 2,5% delle prenotazioni totali di voli, il Giappone attira anche grazie alle Olimpiadi che (se tutto va bene) si terranno proprio a Tokyo nel 2021. Di certo assistere ad una manifestazione così importante rientra nel turismo esperienziale di cui tanto si parla.
  • Amsterdam: oltre 1 italiano su 10 ha già prenotato un pacchetto volo+hotel per questa destinazione, mettendola al primo posto tra le mete già prenotate. La vicinanza della destinazione la rende la meta perfetta per chi non vuole rischiare troppo, ma al tempo stesso è pronto a lasciare il suolo italiano.
  • Roma: Roma è sempre Roma e, complice anche la vicinanza e il trovarsi all’interno dei confini nazionali, molti hanno già prenotato voli e hotel per il loro soggiorno nella capitale.
  • Dubai: una meta classica, quest’anno ancora più interessante in quanto ospite dell’Esposizione Universale (Expo 2020, rimandato a causa della pandemia). Ancora una volta troviamo il desiderio di vivere esperienze ed eventi unici, ma anche la ricerca del comfort e del lusso.
  • Isole Canarie: anche Tenerife, Fuerteventura e Gran Canaria si posizionano in cima ai desideri degli italiani, da sempre amanti di queste splendide isole.
  • Cuba: il 2% delle ricerche di voli si concentra su L’Avana, che con il suo centro storico Patrimonio dell’Umanità UNESCO rappresenta una perfetta meta da bucket list.
  • Sicilia: della Sicilia non si è mai stanchi e, dopo essere stata una delle principali destinazioni di viaggio per l’estate 2020, il trend prosegue per il 2021.

Naturalmente, essendo i dati raccolti da Volagratis.com, si tratta delle destinazioni di chi, nonostante tutto, vorrà spostarsi in aereo. Possono quindi essere uno spunto interessante, ma non dimentichiamoci che molti di noi si sposteranno in auto o in treno per quest’anno!

Ala di un aere in cielo con all'orizzonte il sole

Perché informarsi sui trend di viaggio nel 2021?

Sapere dove il turismo si sposterà nei prossimi mesi è fondamentale per chiunque lavori o si diletti nel settore.

  • Se hai un blog di viaggi o sei un travel influencer, raccontare al tuo pubblico delle mete più ricercate e gettonate ti permetterà di aumentare la tua audience, creando articoli e contenuti che un pubblico più ampio cercherà e troverà utili.
  • Se gestisci un’attività che vive di turismo, come un hotel, un’agenzia viaggi o anche un ristorante, conoscere quali sono i desideri e le necessità dei tuoi ospiti è fondamentale per offrirgli un servizio su misura di cui non si dimenticheranno tanto facilmente, attirando così nuovi clienti grazie al passaparola (che al giorno d’oggi, anche grazie ai social, è un mezzo potentissimo).
  • Se sei un turista, potresti invece essere interessato ad evitare le mete più gettonate, o farti ispirare dalle nuove tendenze.

Qualunque sarà il modo di viaggiare in questo nuovo anno, auguro a tutti di poter provare quella sensazione di euforia che solo la partenza per un nuovo viaggio sa dare. Abbiamo avuto un anno duro, ci meritiamo tutti di riprenderci ciò che più amiamo: i viaggi.


Ti è piaciuto l’articolo? Salvalo su Pinterest! Ti basta scegliere l’immagine che preferisci e cliccare sull’icona di Pinterest che compare in alto a sinistra passando col mouse.

(Fonti: Association of British Travel Agents (ABTA), Oppo Smart Studies, Volagratis.com)

One Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *