America,  San Francisco,  USA

Dove mangiare a San Francisco

San Francisco è una città magica, dove in ogni angolo si respira quell’accoglienza e quella vitalità che solo la California sa offrire. Le persone sono entusiaste, ospitali, aperte. Il sole si fa breccia tra la nebbia e avvolge i magnifici ponti, le spiagge, l’oceano.
E’ un mondo a misura d’uomo interamente da esplorare a piedi (unica eccezione una corsa sul Cable Car), su e giù per le sue colline che regalano viste mozzafiato, scoprendo una cultura e una parte del mondo diversa dietro ad ogni angolo.

Culla dell’innovazione e paradiso delle “start-up”, giovani affamati di tecnologia e visionari da tutto il mondo arrivano qui per soddisfare un po’ di quella fame di “Silicon Valley”.
Per nostra fortuna, la fame di tech non è l’unica che San Francisco è in grado di saziare e, oltre a essere il paradiso degli startupper, San Fran è il paradiso di ogni food lover!

Dove mangiare quartiere per quartiere

I mille quartieri di San Francisco completamente diversi tra loro vi faranno innamorare, e vi permetteranno di provare la cucina di tutto il mondo a distanza di una corsa con Uber. Ecco i posti dove vi consiglio di mangiare in ogni quartiere!

Al link qui sotto trovate la mappa della città comodamente utilizzabile su Google Maps. Filtrando per “Food” e “Drink” troverete tutti i posti citati in questo articolo. Enjoy!

Fisherman’s Warf

Partiamo da quella che è una delle principali attrazioni turistiche della città, nonchè un posto perfetto dove mangiare a San Francisco.

Al Pier 39 durante la bella stagione potete trovare bancarelle di frutta fresca, e se volete pranzare con una vista stupenda sulla baia passate da BUBBA GUMP SHRIMP CO., il ristorante ispirato al celeberrimo film (Forrest Gump!). E’ un posto turistico, ma è il paradiso dei gamberi, super divertente e la vista vale davvero una fermata.

Se amate provare la cucina locale, due dei piatti tipici della città sono il Crab Sandwich (panino al granchio) e la Clam Chowder (zuppa di vongole e patate servita in una pagnotta scavata). Potete trovarli entrambi a uno dei tanti food trucks davanti al Pier 45. Personalmente vi consiglio il #2, THE CRAB STATION AT FISHERMANS WHARF.

Stazioni di cibo da strada sul molo
The Crab Station @ Fisherman’s Wharf

Proseguite il vostro cammino, fate un salto al famosissimo IN-N-OUT e raggiungete Ghirardelli Square, dove potrete rifornirvi di cioccolato proprio dove un tempo sorgeva la fabbrica GHIRARDELLI.

North Beach e il Financial District

A questo punto siete pronti per imboccare Columbus Ave e ritrovarvi un po’ a casa; il quartiere di North Beach è infatti anche battezzato Little Italy, vi dice niente?

Ciononostante, il primo ristorante che incontrerete e che vale assolutamente un pasto è… indiano! E’ il CURRY LEAF, e se amate la cucina indiana trovo che sia una tappa obbligata. Se non è ora di pranzo o di cena fermatevi a prendere anche solo un Mango Lassi da asporto!

Se avete voglia di un gelato, deviando un poco da Columbus Ave verso il quartiere di Russian Hill, vi consiglio di passare da SWENSEN’S ICE CREAM; non sarà esattamente come i meravigliosi gelati che potete trovare in Italia, ma è uno dei migliori che ho provato qui, e soprattutto è poco “pasticciato” (gli americani amano gusti come “Avocado & Chocolate” e “Honey Lavander”, ma di questi parliamo più tardi!).

Tornando a North Beach, se volete provare un americanissimo brunch MAMA’S ON WASHINGTON SQUARE è il posto che fa per voi; ottimo cibo, non troppo “pesante” (se così si può azzardare di un brunch) e prezzi onesti. Se invece vi manca la focaccia, proprio di fianco trovate LIGURIA BAKERY, che non credo abbia bisogno di spiegazioni! Attenzione però, armatevi di buona volontà e presentatevi di mattina (possibilmente prima delle 10): hanno prodotti limitati e quando li finiscono… chiudono i battenti!

Pancake con mirtilli e zucchero a velo
I favolosi pancake @Mama’s on Washington Square

Sul filone della nostalgia per l’Italia, se non potete fare a meno di un piatto di pasta la soluzione è THE ITALIAN HOMEMADE COMPANY. Credetemi se vi dico che mangerete una pasta fresca come ve la preparerebbe la nonna! Ingredienti genuini, potrete scegliere tra alcuni tipi di pasta fresca da combinare con i classici sughi, e in più offre alcune chicche come le lasagne e il tiramisù. C’è sempre coda, ma ne vale la pena.

Piatto di pappardelle al ragù
Pappardelle al ragù @The Italian Homemade Company

Ed eccoci arrivati al momento che so bene tutti voi stavate aspettando… la Pizza! Non ho dubbi, se come me amate la pizza napoletana dovete andare da IL CASARO. Forse se siete Napoletani non sarà abbastanza, ma è sicuramente abbastanza per essere una buona pizza italiana.

Sul finire di Columbus Ave eccoci nel Financial District, dove si riconosce un po’ più l’America frenetica, produttiva e dagli alti grattacieli. Dietro alla Transamerica Pyramid si trova SUSHIRRITO, una deliziosa fusione tra il sushi e il burrito, ottima per un pranzo veloce.

A questo punto proseguite fino a Market St, l’arteria della città, ma prima di andare oltre vi consiglio di fare un salto al Ferry Building: è un mercato coperto che ricorda molto il Chelsea Market di New York. Provate le empanadas da EL PORTENO.

Chinatown, Downtown e SOMA

Lungo Market Street troverete tanto di quello che San Francisco può offrirvi, in positivo e in negativo. E’ la via principale della città, dove troverete tutte le grandi multinazionali e da dove raggiungerete facilmente altri quartieri più interessanti. Naturalmente ha il contro di ogni zona particolarmente frequentata delle grandi città: traffico, confusione, homeless. Potrete comunque perdonarla dopo aver assaggiato i fantastici hamburger di SUPER DUPER BURGERS.

Lasciandovi il mare alle spalle, sulla destra troverete Chinatown, dove i ristoranti cinesi a ottimi prezzi si sprecano. Io vi consiglio CITY CHOPSTICK: non gli darete una lira, ma il cibo è buono e i prezzi anche. Poco distante troverete la bellissima Union Square e, se non altro per la vista spettacolare e perché vi trovate pur sempre in America, dovete prendere una fetta di cheesecake da THE CHEESECAKE FACTORY.

Passando a South Of Market Street (SOMA), imperdibile è il brunch al DOTTIE’S TRUE BLUE CAFFE’, dove vi aspetta parecchia coda ma cibo delizioso! Poco più avanti, svoltando in McAllister St, godetevi un drink sul bellissimo rooftop di CHARMAINE’S.

Concludiamo il tour di questa parte della città con UMAMI BURGER, dove vi consiglio di provare l’Impossible Burger, un hamburger vegano molto in voga qui in città che vi farà dubitare dei vostri occhi e delle vostre papille gustative: sembra esattamente carne!

Dettaglio di un hamburger vegetariano
Impossible Burger @Umami Burger

Hayes Valley e Divisadero Street

Sicuramente meno battuti dai turisti, questi due quartieri hanno moltissimo da offrire agli amanti del cibo.

Dopo aver visitato la City Hall, assicuratevi di passare per Hayes St, possibilmente al tramonto. Il quartiere vi incanterà con le sue luci, i suoi bar, locali e ristoranti, tutto con una nota trendy. Il mio consiglio è quello di lasciarvi ispirare dal momento, ma se non sapete scegliere prendete una birra al BIERGARTEN, un bicchiere di vino al FIG & THISTLE e un croque monsieur o una crepe da CHEZ MAMAN. Potete anche trovare un’altra delle sedi di THE ITALIAN HOMEMADE COMPANY.

Ora è il momento di visitare le Painted Ladies ad Alamo Square, e subito dopo farsi una passeggiata lungo Divisadero St. Anche qui troverete pochi turisti e un sacco di interessantissimi posti dove mangiare. Da BI-RITE il gelato è ottimo (provate il caramello salato!), da SOUVLA assaggerete un po’ di Grecia e un fantastico frozen yogurt, ma se volete restare in America allora 4505 BURGERS & BBQ è quello che fa per voi: tavoloni in legno e carne alla griglia cotta per ore come solo gli americani sanno fare. Location da film ne abbiamo?

Japantown, Pacific Heights e Marina District

Spero non siate già stanchi (o sazi), perché il meglio deve ancora venire! Imboccate Fillmore St e preparatevi a una camminata dove non mancheranno deliziose tappe rifocillanti.

La prima di questa è Japantown; seguite la pagoda, non potrete sbagliarvi! Oltre a una miriade di ristoranti attorno alla piazza, all’interno del JAPAN CENTER troverete moltissimi stand dove provare mochi, tè matcha, onigiri e qualsiasi delizioso cibo giapponese vi venga in mente! Inoltre al supermercato potete comprare tutte le loro specialità (come il kit-kat al tè matcha!).

Tornando lungo Fillmore incontrerete ROAM ARTISAN BURGER, dove un hamburger è d’obbligo, e SALT & STRAW, gelateria dove troverete i sopracitati gusti un po’ particolari. Non va fatto il paragone con il nostro gelato, io comunque l’ho trovato molto interessante!
Dopo un po’ di sali e scendi, fiancheggiando le lussuose ville di Pacific Heights, fino a poco fa c’era uno dei pezzi forti della cucina americana: MAC’D, dove mangiare niente meno che uno stratosferico piatto di mac & cheese fatto con gli ingredienti che preferite. Purtroppo questa sede ha chiuso in primavera 2019, ma se non volete lasciarvelo sfuggire vi consiglio di fare una deviazione svoltando a destra a Vallejo St e raggiungendo la sede di Polk St.

Piatto di maccheroni al formaggio
Il mac ‘n cheese @Mac’d

Ritornando su Fillmore e proseguendo verso il mare, un altro piccolo sforzo e ce l’avrete fatta: alla vostra sinistra potete ammirare il Golden Gate! Se siete fortunati e state visitando la città durante la bella stagione, al FORT MASON CENTER il venerdì sera c’è OFF THE GRID, festival di food trucks imperdibile, mentre la domenica a pranzo lo troverete poco distante, al PRESIDIO.

Castro e Mission District

A Castro e Mission troverete la tanto celebrata San Francisco alternativa, liberale e gay friendly, che diventa il quartiere latino addentrandoci lungo Mission. Anche qui non mancano i posti dove mangiare!

Da KITCHEN STORY potrete fare uno dei tanti meravigliosi brunch della città e, nel caso vi foste persi il gelato da BI-RITE su Divisadero St, potrete recuperare qui. Gustatevelo seduti sulla collina del Dolores Park. Se le cucine fusion vi intrigano, da CURRY UP NOW potete provare un’interessantissima cucina indiana con influenza messicana. Ma per arrivare ai pezzi forti del quartiere dovrete spingervi un po’ più a sud: LA TAQUERIA vi preparerà quello che è stato definito il miglior burrito d’America (se vi piace il cibo messicano ricordate che il martedì in America quasi ovunque c’è il Taco Tuesday: tacos a prezzi stracciati), e subito dopo potrete chiudere in bellezza con una fetta di pumpkin pie da MISSION PIE (se siete pieni portatela in albergo per la colazione, ma non fatevela sfuggire!).

Piatto con uova alla Benedict e patate al forno
Eggs Benedict @Kitchen Story

Credo sia ormai chiaro a tutti che in questa città nessuno vi farà morire di fame, e non vi sarà difficile trovare posti deliziosi dove mangiare a San Francisco!

One Comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.