Italia,  Lombardia,  Milano

5+1 street food imperdibili in via Paolo Sarpi, la Chinatown Milanese

Sono cresciuta proprio vicino a via Paolo Sarpi, e negli anni ho avuto modo di assistere ai suoi radicali cambiamenti che l’hanno trasformata da un quartiere degradato e poco raccomandabile alla Chinatown di Milano, cuore dello street food orientale della città.

Via Paolo Sarpi, la Chinatown di Milano

Se sei un’amante del cibo da strada, allora saprai benissimo che quello cinese è uno dei più interessanti e curiosi, e non potrai assolutamente perderti un tour gastronomico di street food in via Paolo Sarpi! Ma come orientarsi tra le decine di ristorantini dall’aspetto più o meno autentico?

Ho avuto la fortuna di passare un mese in Cina e farmi un’idea di cos’è il vero cibo cinese. Se vuoi scoprire quali sono i 5 (+1) street food da non perdere nella Chinatown meneghina, devi solo seguirmi nelle prossime righe!

1) Baozi da 25

Arrivando dalla zona di Porta Nuova, il primo posto dove ti consiglio di fermarti è 25. L’insegna non è molto evidente, perciò ti conviene cercare la vetrina della foto qui sotto (si trova sulla sinistra).

Vetrina di uno street food cinese con cuoco che cucina
La vetrina di 25 in via Paolo Sarpi

Qui ti consiglio in particolare di prendere un Baozi integrale ripieno di carne: BUONISSIMO! Cos’è il Baozi? È un panino cotto al vapore farcito solitamente con carne di maiale o verdure nella versione vegetariana.

Ho avuto la fortuna di assaggiare i Baozi in Cina nel 2019, e devo dire che da 25 sono molto fedeli (a parte la farina integrale che sinceramente non avevo mai visto, ma cambia poco).

Il Baozi è perfetto per una merenda salata o per aprire lo stomaco prima di proseguire con lo street food tour!

Costo per un Baozi: € 2,00.

Baozi cinese
Il buonissimo Baozi con farina integrale

Ovviamente da 25 non fanno solo Baozi; ho assaggiato gli involtini freschi di verdure e sono molto buoni, e anche i Mo, di cui vi parlerò meglio tra poco, hanno una bella faccia…

2) Ravioli della Ravioleria Sarpi

Questo posto è una vera istituzione, non può mancare in uno street food tour in Paolo Sarpi, e se non avete mai assaggiato i loro ravioli dovete assolutamente rimediare!

Vetrina street food cinese in via Paolo Sarpi
La vetrina della Ravioleria Sarpi

Potete prenderli già cotti da asporto e gustarveli seduti su una delle panchine della via, oppure crudi da cuocere a casa. Se li acquistate crudi dovete consumarli entro un paio di giorni, altrimenti potete congelarli.

Le tipologie di ripieno sono 3: maiale, manzo e vegetariano. Ovviamente conditi con salsa di soia!

Il costo per 8 ravioli da cuocere è di € 5,00, mentre 4 ravioli cotti vengono € 3,5.

Oltre ai ravioli preparano crepes e “spaghetti”, ma non sono ancora riuscita a provarli perché non riesco mai a rinunciare ai ravioli!

Menu da asporto cinese
Il menu della Ravioleria Sarpi

Se amate la cucina cinese in generale, alla Ravioleria Sarpi vendono anche delle salse tipiche molto interessanti (e probabilmente piccanti), e se riportate indietro il vasetto avrete uno sconto sulla prossima salsa!

Salse cinesi in vendita in una vetrina
Le salse della Ravioleria Sarpi

3) Roujiamo (o Moo) da Xmoo

Negozio di cibo cinese
La vetrina di Xmoo

Mi sono follemente innamorata del roujiamo in Cina, a Xi’An. Si tratta di un panino croccante farcito con carne stufata nelle spezie per diverse ore, ed è il cibo da strada tipico della regione dello Shaanxi, che alcuni potrebbero conoscere perché proprio lì si trova il famoso Esercito di Terracotta.

Da quello che ho capito del cinese, il termine “Roujiamo” con cui l’ho conosciuto in Cina contiene già la parola “carne”, mentre se si intende il panino in generale allora si parla di “Mo” o “Moo”. Insomma non sono certa di questa lezione di cinese, comunque qui si chiama Moo, ed è davvero davvero buono!

Un Moo farcito con carne di maiale, uova e peperoni

Il Moo classico ha un costo di € 5,00, e naturalmente trovate diverse varianti di farcitura.

Xmoo è una catena approdata da pochissimo in Italia, e potete trovare un altro ristorante in piazza Argentina, vicino a corso Buenos Aires.

E’ possibile scegliere tra diverse farciture di Moo

4) Roll da Beijing Traditional Roll

Dimenticate i piccoli involtini primavera. I roll di Beijing Traditional Roll sembrano più delle mega crepes, farcite con gli ingredienti più strani e sconosciuti (non fate domande), che includono verdure, carni, salse e altre cose non  molto definite.

Vetrina street food cinese
La vetrina di Beijing Traditional Roll

Mentre aspettavo il mio roll mi sono sentita abbastanza trasportata in Cina; l’ambientazione è autentica, il cibo anche, è pure quella ricorrente domanda “cosa starò per mangiare?”, a cui non ho trovato una vera risposta nemmeno osservando la cuoca che preparava il mio pasto in vetrina.

Il menu di Beijing Traditional Roll

I roll hanno un costo che varia tra i € 6,00 e € 7,00, e sono davvero enormi. Io ho assaggiato quello ripieno di anatra alla pechinese e devo dire che il sapore era piuttosto autentico. Non una delle mie cose preferite, però certamente non è uno di quei cibi rivisitati per piacere a noi occidentali!

Roll cinese ripieno di anatra
Il roll farcito con anatra alla pechinese

5) Anatra (in ogni forma e parte) da Collo d’Anatra

Se volete un’autentica esperienza di street food cinese, fermatevi a questa vetrina e prendete un pezzo a caso tra ali, collo o zampe d’anatra (o di pollo). Io ho già dato in Cina con la zampa di pollo e sinceramente sono a posto per la vita! Ma tutto va provato almeno una volta, perciò, visto che almeno per un po’ la Cina purtroppo la possiamo solo sognare, fatevi avanti!

Insegna di uno street food cinese con un'anatra
La vetrina di Collo d’Anatra

+1) Sushi burrito da Fusho

Ok, questo non conta come street food cinese… però questo posto mi piace un sacco e non potevo non menzionarlo! Si trova quasi alla fine della via e, come potete immaginare dal nome, la sua specialità sono dei burrito realizzati con gli ingredienti del sushi! Ho scoperto questa deliziosa fusione a San Francisco (ne parlo nell’articolo su dove mangiare a San Francisco), e con immenso piacere poco tempo fa ha aperto anche a Milano una catena. Se vi piace il sushi amerete anche il Sushi Burrito, che i più pigri possono trovare anche su Ubereats.

Ingresso di Fusho

Come arrivare in via Paolo Sarpi, la Chinatown di Milano

La Chinatown milanese è una via non troppo lunga che si trova tra Porta Nuova e Sempione, vicino al Cimitero Monumentale e all’Arena di Milano. È circondata da fermate della linea lilla della metro (Monumentale, Gerusalemme, Domodossola) ed è anche vicino alla fermata della verde Moscova. La metro a Milano è comodissima e velocissima, la consiglio sempre. Se state già passeggiando per la nuova zona di Garibaldi/Gae Aulenti, o siete in zona Parco Sempione, il mio consiglio è quello di raggiungere Paolo Sarpi a piedi (e ovviamente di percorrerla tutta dall’inizio alla fine!).

Mappa via Paolo Sarpi Milano
Come arrivare in via Paolo Sarpi

Il cibo è un’esperienza fondamentale durante un viaggio in Cina; quando si potrà tornare a viaggiare consiglio con tutto il cuore di scegliere la Cina tra le vostre mete e di andare a provare in prima persona la fantastica e assurda cucina locale. Nel frattempo, se vi trovate a Milano, via Paolo Sarpi vi offrirà un assaggio di Cina a pochi passi da casa.

Se avete la fortuna di avere in programma un vero viaggio in Cina, scoprite dove e cosa mangiare a Pechino!







Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *